La mia Parmigiana di melanzane

parmigiana di melanzane
Ingredienti
  • 4 melanzane
  • Sale grosso
  • 500 ml di passata di pomodoro
  • 3/4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Sale, pepe e un pizzico di zucchero
  • qualche foglia di basilico
  • olio di semi per frittura
  • 200 g di mozzarella
  • 200 g di prosciutto cotto a fette sottili
  • 100 g circa di Parmigiano grattugiato
  • Porzioni:
  • 8
  • Tempo:
  • 45 + 45 min.
  • Difficoltà:
  • media
Arrivo sul tardi, sul finire della bella stagione, ma in effetti c’è un motivo valido. 

La parmigiana di melanzane è decisamente il mio piatto preferito: riesco difficilmente a rifiutare una seconda porzione, significherebbe solo che la prima era vergognosamente abbondante. Caldo, fumante, ma anche riscaldato il giorno dopo, per me è il massimo del comfort food, con quelle melanzane che diventano fondenti e si uniscono indissolubilmente alla salsa di pomodoro e alla mozzarella filante. 

Amo cucinarle in teglie di alluminio pesante, trovo che siano rustiche e perfette per queste preparazioni: mi piace guardare attraverso lo sportello del forno e vedere che la mozzarella in superficie si trasforma da piccoli pois bianchi a deliziose crosticine croccanti, mi piace vedere che il sugo di pomodoro sobbolle ed è vivo sotto le fette di melanzana.


Di solito mentre le melanzane sono in piena stagione, la preparo e la consumo subito, semmai ne preparo un paio di teglie da congelare per le cene e le occasioni immediatamente successive: i primi giorni di settembre invece li dedico alla scorta invernale, per crearmi un tesoretto di parmigiana in freezer da riesumare con un sorriso nei giorni più freddi dell’anno.

Non cerco l’estate, sono più un tipo da inverno, ma ad ogni stagione corrispondono i suoi prodotti dell’orto: non preparerei mai una parmigiana con le melanzane che si trovano in gennaio, insapori, con la buccia opaca e senza alcun ricordo dei frutti lucenti e sodi che solo agosto sa regalarci.

Questa ricetta è la versione della parmigiana di melanzane che si mangia da sempre a casa mia: non lo so  dove stia la verità, ci sono talmente tante versioni regionali da perderci la testa e vorrei provarle tutte. Qui si è sempre usata la melanzana fritta, né infarinata né impanata, e si è sempre usato il prosciutto cotto per aggiungere sapore e consistenza agli strati.
Ma questa è la solo la mia versione, che spero vorrete adottare tra le pagine dei vostri ricettari.


APPUNTI

  • La parmigiana di melanzane di Valentina, che trovo davvero golosa e soprattutto altissima e invitante, prevede le melanzane fritte dopo essere state panate. La sua farcitura è composta solo da formaggi ma direi che non le manca proprio niente. La ricetta la trovate cliccando QUI
  • La parmigiana di Giulia, invece, prevede l’aggiunta dell’uovo in una maniera che non avevo mai visto prima: devo dire che mi incuriosisce parecchio e che devo provarla. Se intanto volete provarla voi, la ricetta la trovate QUI.
  • Tamara invece la prepara in bianco e può essere una buona idea per chi non può tollerare il pomodoro, che in effetti è un vegetale che da problemi a molti. La ricetta la potete trovare QUI.
Passaggi
Lava le melanzane ed elimina le due estremità, poi affettale in fette non troppo sottili.
Disponile in uno scolapasta a strati intervallandole con qualche manciata di sale grosso, poi copri con un foglio di carta forno e poggiaci qualcosa di pesante in cima, magari un batticarne, in modo che spurghino tutto il liquido amaro. Ci vorrà un’oretta circa.

Intanto puoi preparare la salsa di pomodoro scaldando l’olio extravergine di oliva in un pentolino, poi versando la passata e aggiungendo qualche fogliolina di basilico fresco. Regola ora di sale e pepe, aggiungi una punta di cucchiaino di zucchero e cuoci per una decina di minuti.

Sciacqua molto bene le melanzane sotto l'acqua corrente e asciugale tamponandole con un canovaccio pulito o con della carta da cucina.

Nel frattempo inizia a scaldare dell'olio in una padella larga: verifica che sia in temperatura sacrificando una fetta di melanzana oppure immergendo uno stecchino, che se fa le bollicine intorno vuol dire che è caldo abbastanza. 
Friggi le fette, poche per volta, in modo da dorare entrambi i lati, poi raccoglile con un mestolo forato o una pinza e depositale in un piatto coperto di carta cucina per far assorbire l’olio in eccesso.

Prepariamo ora la parmigiana: in una teglia adatta alla cottura in forno, versa qualche cucchiaio di salsa in modo da sporcare tutto il fondo poi fai un primo strato con le melanzane fritte.
Procedi ora adagiandoci del prosciutto a coprire, poi della mozzarella tagliata a piccoli pezzettini, salsa di pomodoro e del parmigiano grattugiato.
Ricomincia ora con le melanzane e via di seguito, fino ad esaurire gli ingredienti, finendo con la salsa di pomodoro, qualche pezzettino di mozzarella e una bella spolverata di parmigiano.

Cuoci in forno caldo a 180°C per circa 45 minuti, fino a che non diventano dorate in superficie.
Io le servo dopo qualche minuto di riposo: trovo che siano migliori da tiepide e addirittura meglio il giorno dopo, quando sono ben assestate nei sapori.
3 commenti
12 Settembre 2018
Maria
Lidia è un classico che piace a tutti, mi hai fatto venire il desiderio di prepararla quindi domenica prossima...parmigiana!!
12 Settembre 2018
Valentina
Ma é bellissima. Le foto sono strepitose e la parmigiana golosissima. Ti perdono il prosciutto cotto solo perché sei veneta ihihihihih e solo perché hai fatto una vera dichiarazione alla parmigiana, il mio cibo preferito in assoluto. Braaaaavaaaaa
12 Settembre 2018
Lidia - Latte e Grappa
@Maria: sono contentissima di averti fatto venire voglia di prepararla, era proprio mia intenzione ingolosire!! Fammi sapere, magari mandami una foto! @Valentina: grazie del tuo perdono! A dire il vero non so se sia un peccato solo mio, o dei Veneti in genere, il prosciutto. mah! in ogni caso, grazie di cuore. Verrò presto a mangiare la tua!
Vuoi commentare questo post?
Il vostro indirizzo email non sarà visibile sul sito. I campi contrassegnati da * sono obbligatori.
Nome *
Email *
Sito web
Commento
Stai leggendo:
La mia Parmigiana di melanzane
  • Condividi