Frittelle di zucchine

Frittelle di zucchine
Ingredienti
  • 2 zucchine
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 ciuffo di basilico
  • 1 uovo
  • Sale
  • Pepe
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 2 tazzine di latte
  • 4 cucchiai colmi di Farina 00
  • Mezza bottiglia circa di Olio di semi per frittura
  • Porzioni:
  • 3
  • Tempo:
  • 20 min.
  • Difficoltà:
  • bassa
Quest’anno ho comprato 6 cassette di plastica, di quelle che si usano per i fiori del balcone: ci ho messo terra buona, nuova, e ci ho piantato un po’ di piantine di insalatina mista, del prezzemolo classico e riccio, delle fragole, dei pomodorini e anche due piantine di zucchine. 

In pochi giorni ho notato già dei micro pomodorini appesi ai fragili e un po’ appiccicosi rametti e stamattina ho visto che le piante di zucchina sono diventate giganti, hanno sviluppato i tipici riccioli verdi e si possono chiaramente vedere i primi abbozzi di fiori che spunteranno a brevissimo.

Prima di riuscire a mangiare le zucchine del mio orto, ci vorrà ancora un po’ di tempo.

Al mercato però le prime zucchinette tenere sono già in vendita: a dire il vero è difficile dire quando sia la stagione della zucchina, perché è uno dei pochi ortaggi che al supermercato non manca mai, e la trovo una cosa davvero triste.

Con questa abitudine il vero sapore non lo si percepirà mai: è una verdura un po’ acquosa e dal sapore fresco, un po’ terroso, croccante… i fiori sono deliziosi, vanno raccolti al mattino presto quando sono ancora chiusi e turgidi, non infastiditi dal sole.

Di solito inauguro la stagione delle zucchine con queste frittelle: le spunto da entrambe i capi dopo averle lavate con cura, le grattugio non troppo finemente con una di quelle grattugie vecchio stile a forma di parallelepipedo che su ogni lato ha dei fori diversi, le unisco a pochi altri ingredienti e nel mentre scaldo l’olio per friggerle a cucchiaiate. 

Una bella spolverata di sale integrale le rende ancora più sfiziose e croccantine… 

In estate poi si possono tenere aperte le finestre e un pochino di odore di fritto non ha mai ammazzato nessuno: uso sempre olio nuovo e accendo una di quelle lampade che mangiano gli odori e la paura passa. 

Sono buone calde, ma anche no: si mantengono anche il giorno dopo, ma raramente mi è capitato di poterlo verificare perché spariscono dai piatti molto velocemente.



APPUNTI

  • la versione della mia nonna non prevede il lievito: mette solo un velo di olio in padella per ungerne il fondo e ne risulta più un pancake che una frittella tonda, buonissima ugualmente e adatta per chi il lievito non lo tollera. Lei ci metteva anche i fiori di zucchina rotti con le mani in piccoli pezzetti: il sapore, e anche la bellezza, ne guadagnano. 
  • Incidi per il lungo una bacca di vaniglia e raschiane la metà della polpa nera interna, poi aggiungila all’impasto delle frittelle. Sorprenderai i palati più raffinati… e prima di servire, una grattata di buccia di limone sopra e un pizzico di sale in fiocchi. Un’altra idea potrebbe essere quella di unire alle zucchine grattugiate anche una carota, sempre grattugiata
  • Se non tolleri il glutine, sostituisci la farina 00 con farina mix senza glutine o anche con farina di riso. Se ti piace un sapore più rustico, usa 3 cucchiai di farina di riso e un cucchiaio di farina di grano saraceno.
    Se a darti fastidio sono i latticini, al posto del latte utilizza pure una bevanda vegetale al riso o alla mandorla e non ci saranno differenze.
Passaggi
Lava con cura le zucchine poi spuntale da entrambi i lati.
Grattugia ora le zucchine usando una grattugia a fori grossi (attento alle dita!) poi trita finemente con un coltello il prezzemolo e il basilico e metti il tutto in una ciotola. Aggiungi un uovo, un po’ di sale e pepe, mescola per bene. Da ultimo aggiungi la farina e il lievito e infine il latte per ammorbidire l’impasto.

La consistenza deve essere quella di un gelato: morbida, ma non gocciolante se raccolta con un cucchiaino.

Scalda bene l’olio in una padella alta e buttaci una goccia di impasto: appena l’olio sarà caldo vedrai che verrà a galla con tante bollicine attorno e a quel punto puoi toglierla dall’olio per iniziare a friggere sul serio.

Con un cucchiaino preleva una dose di impasto e con un altro aiutati a farlo scivolare in padella. Lascia cuocere circa 1 minuto per lato: attenzione a tenere una temperatura calda abbastanza da vedere le bollicine intorno alle frittelle ma non troppo, altrimenti bruceranno fuori e resteranno crude dentro.

Trasferiscile su carta assorbente e poi sul piatto di portata.

Servile calde o tiepide, come antipastino sfizioso o come contorno.


Vuoi commentare questo post?
Il vostro indirizzo email non sarà visibile sul sito. I campi contrassegnati da * sono obbligatori.
Nome *
Email *
Sito web
Commento
Stai leggendo:
Frittelle di zucchine