Cucina Veneta

Le frolle di Santa Lucia

Ingredienti
FROLLE DI SANTA LUCIA
  • 400 g  di farina 00
  • 200 g  di burro freddo
  • 150 g di zucchero a velo
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaino raso di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 bicchierino da liquore di vino bianco
  • Porzioni:
  • 40 pezzi
  • Tempo:
  • 45 min.
  • Difficoltà:
  • facile
A Verona, nel XIII secolo, si diffuse una pericolosa malattia agli occhi che colpì soprattutto i bambini e così i genitori e i familiari iniziarono a compiere dei pellegrinaggi nella chiesa di Santa Agnese per far cessare l’epidemia e fare dei voti per far guarire i loro figli: i piccoli li accompagnavano a piedi nudi nel lungo peregrinare allietati dalla promessa dei doni che Santa Lucia avrebbe portato loro, riempendo di dolciumi le scarpe e le calze che i bambini lasciavano a casa. 
L’abitudine di accompagnare i figli nella chiesa di Piazza Bra continuò fino all’ Ottocento e l’affluenza era tale da richiamare i venditori di dolciumi e giocattoli. Da qui nacque la Fiera di Santa Lucia e rimase radicata l’abitudine di far arrivare i doni ai bambini da parte di Santa Lucia piuttosto che parte di Babbo Natale o di Gesù Bambino.

E così la tradizione è continuata fino ai giorni nostri, a Verona e provincia solamente: alla sera si lascia sulla tavola un piatto vuoto che la Santa riempie di dolci nottetempo. 
I bambini vengono mandati a letto presto e sanno che devono chiudere forte gli occhi, perché se la Santa li trova svegli li accecherà con la cenere.
E per allietare il passaggio della Santa, si preparano questi deliziosi biscotti di frolla, semplicissimi e spolverizzati di tanto zucchero a velo.

Ci sono milioni di tradizioni locali degne di essere ricordate: ti lascio la ricetta delle frolle e magari deciderai di fare tua questa.
La mia ricetta preferita è questa che ti riporto ed è di Barbara, La Panificatrice folle ma tu puoi usare la ricetta di frolla addizionata di lievito che preferisci.
Passaggi
Sfrega insieme burro e farina per ottenere una "sabbia umida” poi forma una fontana e aggiungi al centro tutti i restanti ingredienti.
Impasta il tutto brevemente, battendo prima i tuorli con lo zucchero e aggiungendo poi gli altri ingredienti.
Compatta in una palla, appiattiscila un po’ e metti a riposare in frigorifero per mezz’ora.
Stendi la pasta con il matterello su un foglio di carta da forno ad un'altezza di circa 5 mm e ritaglia tanti biscotti con l’aiuto di formine natalizie.
Cuoci per 15/20 minuti a 170° a forno caldo poi fai raffreddare totalmente prima di toglierli dalla teglia.
Spolverizza di zucchero a velo prima di servire.

APPUNTI

  • Se vuoi realizzare la ricetta in versione senza glutine, accertati che i singoli ingredienti a rischio siano certificati glutenfree e rechino sulla confezione la dicitura o la spiga barrata. In questo caso, la farina 00 puoi sostituirla col mix che ho usato qui  : verifica anche che gli ingredienti a rischio (lo zucchero a velo, il lievito, la vaniglia) non contengano glutine. 
  • Se vuoi realizzarla senza lattosio, puoi usare burro delattosato o se non puoi usare i latticini, va bene anche la margarina ma dovrai far riposare di piu la frolla in frigorifero, con pazienza!
Vuoi commentare questo post?
Il vostro indirizzo email non sarà visibile sul sito. I campi contrassegnati da * sono obbligatori.
Nome *
Email *
Sito web
Commento
Stai leggendo:
Le frolle di Santa Lucia