Gnocchi di zucca con burro, salvia e pinoli

gnocchi di zucca
Ingredienti
  • Patate, circa 700 g
  • Zucca, circa 350 g
  • Farina, circa 200 g
  • 1 uovo
  • Burro, 50 g
  • Salvia, 5/6 foglie
  • Pinoli, 30 g
  • Sale e pepe nero macinato fresco
  • Porzioni:
  • 4
  • Tempo:
  • 1 ora circa
  • Difficoltà:
  • medio-alta
La scorsa settimana ho organizzato una serata di cucina con alcune amiche, durante la quale abbiamo realizzato insieme tutti piatti a base di zucca.
Mi impressiona quanto sia apprezzata la zucca e quanto ne si aspetti con ansia il suo ritorno in stagione: quando ho proposto alle mie amiche di creare un menù a base di questo ortaggio sono state davvero felicissime e ancora più stimolate dal fatto di poter sfruttare nell’immediato tutte le ricette che avrebbero imparato. 

Non si conoscevano tutte ed è stato interessante vedere come le diverse attitudini alla cucina e i diversi caratteri, di fronte ad un piatto di risotto realizzato con le proprie mani, si fondessero in risate e mugolii di gusto.
C’è quella più intraprendente, che mi chiede uno dei miei amati coltellacci e si mette subito a tagliare in silenzio con precisione maniacale. C’è quella che resta in un angolo a braccia conserte e timidamente chiede chiarimenti, fin quando non le metto in mano un mestolo di legno e d'improvviso, come fosse una bacchetta magica, sorride ad occhi bassi mescolando gli ingredienti del risotto. C’è anche quella che come prima cosa apre la bottiglia di un buon vinello, e ci vuole anche chi sa stappare, perchè io ad esempio non ne sono capace.

Abbiamo cucinato dei fusilli con cubetti di zucca, salsiccia e broccoletti friarielli, che timidamente si affacciano anch’essi in stagione, poi un risotto con zucca, talmente cremosa da diventare fondente, e funghi porcini ammorbiditi in un caldo brodo vegetale.
Abbiamo infornato anche dei pezzi di pollo con delle patate e della zucca tagliate grossolanamente, condendo il tutto con miele liquido, erbe aromatiche, sale e pepe.

Una ricetta che avrei voluto condividere con loro, ma che non c’era tempo di fare, è questa che  ora condivido anche con te. 
Mi piacciono gli gnocchi ma possono essere ostici in effetti; il risultato dipende molto dalle patate ma in questo caso le ho mescolate alla zucca e l’impasto è più gestibile. Ho sparso sbuffi di farina ovunque, ma va bene, è per la causa.
Il profumo del burro che userai per tostarli, lo sfrigolare della salvia ancora profumatissima e verde prima dell’inverno: un piatto che spero entrerà nel tuo repertorio di cucina, come nel mio.

Appunti:
  • Se ti da problemi il glutine, puoi prepararli con una farina mix basica: la quantità che userai è molto relativa, aggiungine finchè la consistenza è facilmente lavorabile, tendente al consistente, più degli gnocchi "normali".
  • Tienine una piccola porzione come dessert: in Veneto gli gnicchi di patate vengono serviti anche con zucchero e cannella e se proverai a condire cosi quelli di zucca saranno ancora meglio!
  • Se preferisci le mandorle ai pinoli, scegli quelle a lamelle e tostale anch'esse oppure trita grossolanamente quelle con la buccia. In generale, tutta la frutta secca dà il suo meglio tostata... tienilo a mente, però attenzione perchè è anche velocissima a bruciare. 



Passaggi

Lava bene le patate raschiando l'eventuale terra attaccata alla buccia poi ponile in una capiente pentola di acqua, porta a bollore e fai lessare fino a che, pungendole, non siano tenere e non facciano resistenza.
Lava bene anche la zucca, tagliala a pezzi grossi, ponila in una placca da forno coperta di carta stagnola come fosse un cartoccio: cuoci a 200 gradi per circa 40 minuti, circa il tempo che servirà alle patate.
Una volta cotte entrambe, fai raffreddare un pochino poi sbuccia le patate e passale allo schiacciapatate raccogliendo la polpa in una ciotola. Spolpa con l'aiuto di un cucchiaio anche la zucca, separandola dalla buccia che getterai, e unisci alle patate.
Mescola bene poi aggiungi l'uovo e man mano la farina: potrebbe servirtene meno, o magari un po di piu... verifica che l'impasto sia ben amalgamato, non appiccicoso, malleabile. Attenzione perchè lavorando la polpa ancora calda, potrebbe sembrare necessaria maggiore farina: attendi che intiepidisca un pochino.
Forma dei rotolini con l'impasto rotolandoli su un piano infarinato, taglialo a tocchetti di circa 1 cm e mezzo e poi con una forchetta imprimi leggermente i segni dei rebbi.

In una padella calda, tosta i pinoli e mettili da parte.
Nella stessa padella, sciogli il burro con la salvia e un pizzico di pepe.

Porta a ebolizione una capiente pentola di acqua salata e cuoci gli gnocchi, scolandoli appena vengono a galla e ripassandoli a fuoco alto nella padella col burro, in modo da tostarli leggermente.
Servi caldissimi, se ti piace con parmigiano grattugiato. 

Vuoi commentare questo post?
Il vostro indirizzo email non sarà visibile sul sito. I campi contrassegnati da * sono obbligatori.
Nome *
Email *
Sito web
Commento
Stai leggendo:
Gnocchi di zucca con burro, salvia e pinoli